Stampa
Email
Categoria: Aspetto Simbolico - Analogico

Medicina tradizionale cineseIl simbolo è un elemento della comunicazione, che esprime contenuti di significato ideale dei quali esso diventa il significante.

La parola "simbolo" deriva dal latino symbolum ed a sua volta dal greco avente il significato approssimativo di "mettere insieme" due parti distinte.

In greco antico, il termine simbolo aveva il significato di "tessera di riconoscimento" o "tessera ospitale", secondo l'usanza per cui due individui, due famiglie o anche due città, spezzavano una tessera, di solito di terracotta, e ne conservavano ognuno una delle due parti a conclusione di un accordo o di un'alleanza, da cui anche il significato di "patto" o di "accordo" che il termine greco assume per traslato. Il perfetto combaciare delle due parti della tessera provava l'esistenza dell'accordo.

Il simbolo può essere di due tipi:

• convenzionale, in virtù di una convenzione sociale;

• analogico, capace di evocare una relazione tra un oggetto concreto e un'immagine mentale.

Simbolismo numerico

Già il numero in quanto tale è un simbolo che indica una quantità. In questa accezione si possono consultare le voci: numero e storia dei numeri.

Con Simbolismo numerico si intende quando la mente umana usa il concetto di numero per indicare un'altra realtà.

Storicamente, accanto allo sviluppo del concetto di numero, si sviluppava pure una certa riflessione sul numero in quanto simbolo: 1 (il principio, l'indivisibile...), 2 (la coppia...), 3 (la perfezione, la stabilità...), 4 (i punti cardinali e dunque il cosmo...), ecc.

Furono i greci in particolare ad elaborare una certa mistica del numero, cadendo in certi casi in una forma sterile di idolatria simbolica. Fu con gli ebrei che i numeri acquistarono una grande valenza religiosa.

La Bibbia usa moltissimo i numeri, oltre che per la quantità che indicano, anche in un senso simbolico. Questo uso simbolico dei numeri ci descrive delle qualità importanti di Dio oppure della realtà umana. In particolare i libri della Bibbia di tipo apocalittico usano molto il simbolismo numerico.

Ecco un elenco dei principali numeri usati in senso simbolico:

1: sta sovente ad indicare l'unicità di Dio. In mezzo a tanti popoli politeisti, il popolo ebraico afferma con forza l'unicità di Dio

3: enfasi, la Trinità.

4: ricorda i quattro punti cardinali e perciò indica una universalità geografica. Ad esempio nell'Apocalisse sono presentati quattro personaggi che governano il mondo simili, rispettivamente, ad un leone, ad un vitello, ad un uomo e ad un'aquila: cfr.

6: inferiore a 7 di uno; indica imperfezione.

7: indica la totalità, la completezza. In riferimento al tempo indica l'eternità, in riferimento a Dio ne sottolinea l'eternità e la perfezione. Così Dio crea il mondo in sette giorni: cfr.

12: partendo dalle dodici tribù di Israele, il numero 12 con i suoi multipli e derivati sta ad indicare la pienezza umana. Gesù Cristo sceglie 12 apostoli: cfr. Nell'Apocalisse 24 sono i vegliardi che attorniano il trono di Dio: 144.000 sono i salvati (12x12x1000):

28: è un multiplo di sette ed è considerato un numero perfetto in quanto somma dei sui divisori (1, 2, 4, 7, 14).

40: indica una misura di tempo spesa alla presenza di Dio. Il popolo ebraico trascorre 40 anni nel deserto prima di raggiungere la terra promessa: Gesù trascorre 40 giorni nel deserto prima di iniziare la sua predicazione:.Il numero quaranta rappresenta inoltre per gli ebrei il tempo di una generazione

666: numero descritto nell'Apocalisse di Giovanni che ha dato adito a molte interpretazioni

1000: è particolarmente significativo il regno dei 1000 anni introdotto nel libro dell'Apocalisse

Dalla bocca esce la parola, il segno e simbolo. Se è segno, la parola non significa nulla. Se invece è simbolo, significa tutto [...]. (Carl Gustav Jung)

Dare un nome alle cose è la grande e seria consolazione concessa agli umani. (Elias Canetti)

Il palazzo è un simbolo, come lo è l'atto di distruggerlo. Sono gli uomini che conferiscono potere ai simboli. Da solo un simbolo è privo di significato, ma con un bel numero di persone alle spalle fare saltare un palazzo può cambiare il mondo. (V per Vendetta)

Nei simboli si osserva un vantaggio nella scoperta che è maggiore quando esprimono concisamente l'esatta natura di una cosa e nel contempo la raffigurano; allora infatti la fatica del pensiero è fantasticamente ridotta. (Gottfried Wilhelm von Leibniz)

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

london school banner 1

esperti

Newsletters della Salute

Registrati per ricevere tutti i nuovi articoli e le novità sui prodotti naturali

Login

Register

*
*
*
*
*
*

Fields marked with an asterisk (*) are required.